Bimba di 14 mesi in gravissime condizioni, azzannata alla testa dal cane

Regolare Commento Stampare

Sono molto gravi le condizioni una bimba di 14 mesi azzannata alla testa dal cane di famiglia, un incrocio tra un boxer e un pastore tedesco, nella propria casa. L'aggressione è avvenuta in via Ventura a Bergamo, come riporta l'Eco di Bergamo, nella serata di lunedì 15 gennaio.

Questo il racconto del padre a 'L'Eco di Bergamo'. La bambina si stava muovendo sul divano ed a certo punto è caduta.

La bimba è stata affidata alle cure dei sanitari del 118 che l'hanno portata all'ospedale Papa Giovanni XXIII, dove è stata ricoverata d'urgenza in prognosi riservata. Il padre della bimba in compagnia di due amici che erano ospiti a cena sono subito intervenuti in soccorso della piccola. "Alla fine gli ho messo la mano in bocca e gliel'ho aperta con la forza della disperazione restando anche io ferito". Il cane, alle volte, dormiva sotto la culla o nel lettone insieme alla loro figlia, sempre tenendo un atteggiamento calmo e stabile vicino alla piccola padroncina. Il padre è stato prontamente denunciato dai carabinieri di Bergamo per lesioni colpose. Il cane è stato preso in carico dal servizio veterinario dell'Ats di Bergamo: "Lo terranno in osservazione per alcuni giorni, ma io non lo voglio più vedere - ha precisato il papà - e chiederò che venga abbattuto".

Sulla triste vicenda interviene il Codacons che pone la questione dei "cani aggressivi", proponendo l'istituzione di un patentino obbligatorio per i possessori di queste razze di cani, facendo appello direttamente al presidente del Consiglio dei Ministri, Gentiloni, affinché lo istituisca.