Gdf, sequestrati cocaina e marijuana, un arresto e una denuncia

Regolare Commento Stampare

'Siamo venuti a mangiare una pizza ad Agrigento'. A partire da coloro che lo hanno trasportato in città, fino a chi era pronto a riversarlo nelle piazze della movida agrigentina. A questo si aggiungono 7 grammi di sostanza da taglio, due bilancini di precisione, tre cellulari, 1.445 di euro e materiale vario per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Dai militi viene riferito dunque: "Impensabili i nascondigli utilizzati: infatti i Carabinieri hanno trovato una parte dello stupefacente sotterrato nel fango, in un terrapieno dell'abitazione di uno dei fermati; un'altra parte era nascosta dentro un sacchetto per la spesa che i giovani avevano con sé proprio al momento del controllo su strada".

Inoltre, i carabinieri sono riusciti ad accorgersi di un fulmineo passaggio di mano - fra due indagati - di oltre 4 mila euro in contanti.

Nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa hanno arrestato in flagranza di reato C.E. classe 1994, disoccupato siracusano e incensurato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Negli ultimi tre mesi, sono stati numerosi i blitz effettuati, come numerosi pusher finiti in manette.

L'operazione - sottolinea la guardia di finanza - "è frutto del costante controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Piacenza, l'attività si inquadra nel più vasto ambito dei servizi di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, fortemente intensificati nei periodi delle Festività".