Ai domiciliari per rapina si allontana, 22enne arrestato per evasione

Regolare Commento Stampare

Arrestato, il 78enne è stato associato presso la casa circondariale di Latina, in attesa dell'interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni, mentre i due acquirenti saranno segnalati all'Autorità Amministrativa.

L'attività preventiva attuata dai carabinieri di Mazara del Vallo ha portato nella tarda serata di ieri all'arresto di Giampiero Laudicina, giovane mazarese di 22 anni, già noto alle forze dell'ordine ed evaso dagli arresti domiciliari cui era stato sottoposto per rapina.

I militari dell'Arma, nonostante la "stranezza" di quella segnalazione, hanno comunque voluto vederci chiaro.

Sottoposta al "narcotest", la droga è risultata essere cocaina, del peso complessivo di 30 grammi; stante il presunto stato di elevata purezza, fa sapere la polizia, si sarebbero potute ricavare circa 80 dosi.

Si era "scordato" di pagare gli alimenti, che il giudice aveva stabilito dovesse versare all'ex moglie per il mantenimento di suo figlio. Ma i poliziotti hanno accertato invece che in ospedale non era mai andato e così lo hanno arrestato qualche ora dopo. Gli aganti del commissariato "Politeama", durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato sul marciapiede di via Roma, angolo Corso Vittorio Emanuele, un individuo che, alla loro vista, non riuscendo a dissimulare uno stato di nervosismo e tensione, ha tentato di allontanarsi repentinamente.