Ag. Gaitan: 'Sì all'Inter, incontro con l'Atletico in settimana. Vuole l'addio'

Regolare Commento Stampare

Ma tant'è il direttore sportivo Piero Ausilio e il direttore dell'area tecnica Suning, Walter Sabatini, stanno lavorando quasi senza sosta per portare in nerazzurro il prima possibile alcuni rinforzi.

L'Inter sembra davvero pronta a mettere a segno il suo secondo colpo di calciomercato della sessione di gennaio dopo Lisandro Lopez, piace infatti Nicolas Gaitan. Operazione conclusa in prestito con diritto di riscatto, per un valore complessivo di 10/11 milioni di euro.

Per il momento l'interesse dell'Inter non si è ancora manifestato apertamente, così come quello di altre squadre. I nomi sono sempre quelli di Ramires dello Jiangsu Suning e di Rafinha del Barcellona. "Questo è certo. Ma lo ripeto, non posso darle informazioni al riguardo, perché non siamo stati ancora avvisati dall'Atletico Madrid di una loro possibile offerta".

Proprio del futuro di Gaitan - ai microfoni di FcInterNews - ha parlato il suo agente Josè Iribarren: "L'idea è quella che lui giochi, per questo potrebbe lasciare i colchoneros". Non sta avendo minutaggio. "C'è molto concorrenza a Madrid e lui era un titolarissimo al Benfica". L'Importante è essere coscienti del fatto che il suo cartellino abbia un prezzo e lui un determinato ingaggio. Club con cui l'Inter ha iniziato a tessere la rete sono l'Atletico Madrid e il Siviglia. Sicuramente. A chi non piacerebbe difendere i colori nerazzurri e vivere a Milano? Stesso discorso per le cessioni di Brozovic e Joao Mario: è possibile che Spalletti possa dare un segnale ai due nella partita con la Roma confinandoli in panchina, il che - unito alla necessità di arrivare in condizioni soddisfacente al Mondiale - potrebbe essere una molla per rendere più facile l'addio di almeno uno dei due.