Presidenza FIGC, parla Cosimo Sibilia: "Ricostruire il calcio"

Regolare Commento Stampare

Da lunedì, poi, inizieremo un nuovo confronto, sperando che ci siano delle affinità. È stata ufficializzata nella giornata di oggi in occasione dell'assemblema della Lega Pro che si è tenuta a Firenze la candidatura del presidente Gabriele Gravina alla presidenza della Figc. "Orgoglioso di questa investitura arrivata all'unanimità dalla componente numericamente più significativa del calcio italiano", questo il posto pubblicato sul proprio account Twitter da Cosimo Sibilia, presidente della LND in merito alla propria candidatura alle elezioni presidenziali della FIGC. Ognuno ha ribadito le proprie posizioni. Il numero 1 dei club di Serie C e' uno dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio.

Si vedrà dopo il 14”. Farò ciò che l'Assemblea mi consiglierà di fare. Il patron biancoazzurro avrebbe quindi tempo fino a domenica per raccogliere queste undici firme e aggiungersi come pretendente alla poltrona di presidente federale. "Vi prometto che, finché sarò presidente, il peso elettorale della Lnd non sarà toccato", ha aggiunto Sibilia opponendosi all'ipotesi di una revisione futura delle percentuali del Consiglio federale, che al momento assegnano alla Lnd il 34%. Per il momento però emergono solo fratture”. Per noi ci vuole un candidato forte per avere un mondo del calcio forte. Di candidato unico aveva parlato anche Tommasi ("sì ad una candidatura unica, purché sia una persona credibile”, la sua posizione), ma anche in questo caso le sue parole si sono perse nel vento".