Di Maio scarica la grillina in auto blu

Regolare Commento Stampare

I consiglieri piemontesi del Movimento 5 Stelle Di Maio fianco a fianco a mostrare davanti alla sede della Regione Piemonte, guidata da Sergio Chiamparino (Pd), un gigantesco assegno di oltre 103 mila euro in favore dell'Associazione dei volontari contro gli incendi boschivi. La consigliera ha spiegato che i suoi colleghi sapevano bene la situazione: l'amica che le teneva la figlia alle 16,00 le ha comunicato che non poteva più aiutarla, così, dopo aver chiesto passaggi e aiuti ad altre persone, si è vista costretta a usare il mezzo per non lasciare sola la figlia. All'arrivo mi disse di attenderla, passati dieci minuti tornava con una bambina, facendola salire sull'auto mi chiedeva di fare ritorno a Palazzo Civico, perché aveva impegni istituzionali. "Si è parlato e detto tanto su di me nelle ultime ore". Al centro della questione la consigliera pentastellata Deborah Montalbano e gli arretrati della pigione sistemati con un piano di rientro concordato con l'Atc. "Vorrei chiedere scusa per quello che è successo" ha scritto in un post su Facebook.

È sbagliato utilizzare un'auto blu per scopi personali, qualunque essi siano? Questione su cui però la consigliera non ha nulla da dire: le ricevute e i rimborsi sono stati autorizzati dal gruppo M5s stesso e dai tecnici del Comune. "Si, sempre" scrive la Montalbano che prosegue: "Per il ruolo che ricopro, per l'impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle mi sento in dovere di prendermi la responsabilità dell'accaduto e, quindi, di rassegnare le dimissioni da presidente della IV commissione". "Mi aspetto un'azione della consigliera". Montalbano è attivista storica del Movimento di Beppe Grillo, rappresentante dei comitati per la casa, militante nel quartiere popolare torinese delle Vallette dove ha fatto campagna pancia a terra per Appendino e i Cinque Stelle. "Io non mi dimetto". Decisione giusta, dispiace che grillini di Torino gongolino per i guai altrui.