Dakar, De Villiers: "Non ci aspettavamo una tappa così difficile"

Regolare Commento Stampare

La navigazione era di grande importanza, in quanto il 90 percento della tappa era lontana da strade [VIDEO] o sentieri attraverso il deserto. Ora tra le due ruote è andato in testa il francese Adrian Van Beveren su Yamaha che ha anche vinto la tappa davanti a Walkner (Ktm), Quintanilla (Husqvarna), Svitko (Ktm) e Benavides con la prima delle Honda del team manager varesino Martino Bianchi. "Lo pilota spagnolo della Peugeot ha preceduto di poco più di 4' il leader della corsa che mantiene però un rassicurante vantaggio (27'10") in vetta alla classifica generale. "Il pilota qatariano della Toyota ha concluso la terza prova speciale di 296 km in 3h09'08", ottenendo la sua seconda vittoria di tappa quest'anno, battendo le strafavorite Peugeot che, alla fine occupano le quattro posizioni alle spalle di Al-Attiyah. Gli ex campioni di rally Sebastien Loeb, Stephane Peterhansel e Cyril Despres, assieme allo spagnolo Carlos Sainz, si contenderanno la corsa automobilistica con il principe qatariota Nasser Al-Attiyah e il sudafricano Giniel De Villiers. "Dunque tutto sembra volgere a favore dello squadrone Peugeot, pur con lo stop di Despres: "in classifica generale è infatti davanti ancora Peterhansel, con un vantaggio di 6'55" su Loeb e di 13'06" su Sainz, mentre 4° è Al-Attiyah ma con un distacco che appare insormontabile: "58'48". Loeb è migliorato di 4 minuti e 2 secondi dal terzo. "Tra l'altro Mathieu Baumel ha fatto davvero un bel lavoro soprattutto se si pensa che è stato anche male durante la speciale".

Tuttavia, Menzies non era l'unico pilota delle Mini che aveva problemi. Al volante delle Mini John Cooper Works Rally ci saranno Orlando Terranova (Arg), Jakub Przygonski (Pol), Joan "Nani" Roma (Esp) e Boris Garafulic (Chi). Dopo la collisione, entrambi gli equipaggi, ovvero i co-pilota Timo Gottschalk e Filipe Palmeiro erano in attesa di aiuto da parte del camion di servizio.