Dallo studio commerciale la maxi frode milionaria: arrestati 11 imprenditori

Regolare Commento Stampare

Tra le società coinvolte ce ne sono anche alcune della provincia di Cremona, ma il 'giro' era molto ampio e coinvolge una ventina di comuni tra le province di Genova, Milano, Bergamo Brescia, Pavia, Varese, Verona e Catania. I numeri della frode sono monstre: 1,364 miliardi di euro.

Milano, 11 gen. (AdnKronos) - Uno studio commerciale di Milano che forniva ai propri clienti un pacchetto 'all inclusive' per evadere il fisco attraverso società off shore è finito nel mirino della guardia di finanza di Brescia che, dall'alba, sta dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 25 persone.

All'operazione hanno partecipato 120 finanzieri, per esegure perquisizioni e sequestri di beni per oltre 180 milioni di euro.

In carcere sono finiti tra gli altri, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale, il 42enne Graziano Gesti, la 56enne Elisabetta Dell'Onore, il 26enne Fabrizio Musetti, mentre Antonio Roveda, 77enne lodigiano factotum dello studio, per questioni anagrafiche dovrà presentarsi ogni giorno alla polizia giudiziaria. Cuore del raggiro era lo studio milanese di consulenza tributaria e del lavoro dove sarebbero state falsificate le contabilità societarie con fatture inesistenti.

La Guardia di Finanza di Brescia, coordinata dalla Procura, ha eseguito oggi 17 arresti per una maxi frode fiscale organizzata da uno studio di commercialisti di Milano.

Ai clienti più esigenti veniva offerto il pacchetto 'all inclusive' che comprendeva la domiciliazione fittizia della società creata per l'emissione di false fatture, la fornitura del prestanome e la gestione della contabilità.