Ferrari, ufficiale l'arrivo di Kvyat come pilota di sviluppo al simulatore

Regolare Commento Stampare

Dal profilo Twitter della Scuderia Ferrari si apprende che il prossimo pilota che vestirà i panni del collaudatore della storica casa di Maranello sarà Daniil Kvyat i quali hanno raggiunto un accordo.

Dopo una stagione di apprendistato in Toro Rosso senza particolari spunti, Daniil viene scelto da Helmut Marko e Chris Horner per il difficile compito di affiancare Daniel Ricciardo nella prima stagione post Vettel del team austriaco: i risultati sono sorprendenti con 1 podio, il 2° posto in Ungheria, e una classifica finale che lo vede battere di 3 punti proprio il veloce pilota australiano. Erano settimane che si vociferava dell'arrivo a Maranello del 23enne russo che avrà così un'importante occasione per restare nell'ambiente dopo due stagioni in cui il suo destino sembrava ormai segnato, prima con la retrocessione dalla Red Bull alla Toro Rosso per far spazio a Max Verstappen e poi, quest'anno, appiedato dalla Toro Rosso per far posto a Pierre Gasly e Brendon Hartley. Il pilota russo si occuperà infatti delle sessioni al simulatore e dei possibili test in pista, anche se a tutt'oggi non esiste il programma di impiego ufficiale. Nel frattempo, però, Giovinazzi ha chiesto alla Ferrari di poter scendere in pista in alcuni Gran Premi di Formula E, una presa di posizione che gli potrebbe consentire di mantenere il ritmo gara e, perchè no, aprirgli la strada verso la categoria elettrica. Lo ha annunciato la scuderia del Cavallino via Twitter. Quanto ad Antonio Giovinazzi, terzo pilota Ferrari a lungo in ballottaggio con Ericsson per il sedile della Sauber, sarà comunque al seguito della Scuderia Ferrari nelle trasferte extra europee e disponibile a girare nelle libere del venerdì con la Haas.