Berlusconi: "Il gioco del Milan mi fa venire il voltastomaco"

Regolare Commento Stampare

Nuove frecciate in arrivo da Silvio Berlusconi che (ri) parla del. suo Milan e della sofferenza che prova nel guardarlo sul divano di casa. A rincarare la dose ci ha pensato l'ex presidente Silvio Berlusconi, ai microfoni della trasmissione Circo Massimo, in onda su Radio Capital.

Sulla cessione al gruppo cinese: "In questo calcio 'petrodollaristico' non era più possibile competere". La spesa necessaria per mantenere un club al top non era più sostenibile. "Ma quando lo vedo giocare con un modulo assolutamente inconsulto e sbagliato soffro di un reale mal di stomaco". Poi lo sfogo contro il suo amato club. È stata una scelta dolorosa ma necessaria e definitiva.

Che il Berlusconi presidente del Milan non fosse avvezzo a tanti giri di parole per commentare le prestazioni ( specialmente quelle negative) della squadra rossonera lo si sapeva già. Nato a Corigliano Calabro il 9 gennaio 1978, l'ex centrocampista è attualmente impegnato sulla panchina del Milan in veste di allenatore, mentre circa vent'anni fa (ottobre 1998) venne ingaggiato dalla Salernitana, che lo prelevò dai Glasgow Rangers per 9 miliardi di lire. Sto gestendo i giocatori per cercare di coinvolgerli tutti, serve dare minutaggio a tutti.