Antonella Mosetti lite trash a Pomeriggio 5 con Karina Cascella e Signoretti

Regolare Commento Stampare

Insomma per gli amanti di questo tipo di televisione c'è davvero di essere contenti per il ritorno di Barbara D'Urso, la regina degli ascolti tv di Mediaset. Galeotta la fine delle relazione della showgirl con Salvator Gabriel Valerio, provocata - secondo la Mosetti - dalle intrusioni dei giornali di gossip nella sua vita privata: peccato che la stessa showgirl, prima di Natale, si fosse rivolta ai giornali per comunicare urbi et orbi il suo amore per l'ex fidanzato.

Fuochi d'artificio e tensione alle stelle nel corso della prima puntata del 2018 #Pomeriggio 5.

Antonella Mosetti parla del suo addio con Salvatore Gabriel Valerio a Pomeriggio 5 e subito scoppia la rissa verbale con Riccardo Signoretti, anche lui ospite del salotto pomeridiano di Canale 5.

Non è mancato il 'velato' accenno al tradimento di Bettarini con Antonella quando la showgirl lavorava con Simona Ventura a Quelli che il calcio per poi tornare agli insulti. Caso emblematico una discussione, tra i due, avvenuta sempre nello studio di Barbara D'Urso nel mese di ottobre dove Antonella Mosetti ha perso le staffe nel momento in cui Signoretti ha definito Asia Nuccetelli un "caso emblematico". In seguito al litigio tra i due, Antonella non ha espresso nessuna parola attraverso sui social, facendo però parlare ai suoi fan.

"Lo sa bene Simona Ventura come fai il tuo lavoro, chiedilo alla Ventura come fai il tuo lavoro". Cricetino lo dici a qualcun altro. "Tua figlia è stata più dal chirurgo che a scuola, stai zitta che ti fai mettere il fertilizzante in testa", ha risposto il giornalista.

Ma non è finita qui; la Mosetti attacca di nuovo: "Vuoi che dica io come lavori?" E Antonella Mosetti ha rincarato la dose: "Sta zitto, va a rifarti il naso per la quarta volta, va". Vuoi che lo dica? Odi le donne perché vorresti essere donna, ma non lo sei. Devi stare attento a come parli Signoretti, spero di vederti faccia a faccia per vedere quanto sei uomo. Signoretti le precisa allora ironico: "Ma quale è il tuo lavoro?".