Venezia, uccide il vicino di casa: arrestato 50enne napoletano

Regolare Commento Stampare

Venezia, Ivano Gritti ucciso con un colpo di pistola.

Inutili i soccorsi, che hanno solo potuto constatare il decesso della povera vittima, trovata a terra in una pozza di sangue e con l'evidente colpo di proiettile al volto. L'omicidio sarebbe da ricondurre a ragioni familiari., ma ancora le indagini da parte delle forze dell'ordine sono in corso. Il sospetto è stato portato in caserma e sottoposto a fermo per omicidio e porto abusivo d'arma. Gritti aveva bussato alla porta di Esposito per farsi aprire ma quest'ultimo, per tutta risposta, ha esploso due colpi di pistola, uno dei quali ha raggiunto la vittima in un occhio. La vittima, Ivano Gritti, 47 anni, era all'esterno di un'abitazione, nella zona di San Polo, dietro l'Archivio di Stato, quando è stato freddato. "Motivi personali" hanno dichiarato gli inquirenti, precisando che sono in corso accertamenti.