Anche sanzioni pecuniarie al genitore che pubblica foto del figlio sul web

Regolare Commento Stampare

Attenzione a pubblicare le foto dei propri figli sui social network: si rischiano sanzioni fino a 10.000 euro.

Così ha deciso il tribunale di Roma con un'ordinanza del 23 dicembre 2017.

I genitori che pubblicano le fotografie dei figli minorenni sui social network sono avvertiti: si tratta di un illecito che può portare alla rimozione delle immagini per ordine del giudice ma anche al pagamento di una somma di denaro in favore dei figli. E' quanto stabilito dalla I sezione del Tribunale civile di Roma che ha accolto la richiesta avanzata dal tutore di un 16enne. L'articolo 96 della legge sul diritto d'autore (legge 633/1941) prevede che il ritratto di una persona non possa essere esposto senza il suo consenso, salve eccezioni. Non si può inoltre dimenticare come i minori godano di una tutela ulteriore accordata dall'articolo 16 della Convenzione sui diritti del fanciullo approvata nel 1989.

I genitori, da oggi, dovranno essere molto cauti nel postare foto dei #figli, sopratutto se minorenni, sui principali social network come #facebook.

Il Tribunale di Mantova aveva richiamato diverse norme puntuali. Il collegio hanno imposto alla madre il divieto di diffondere su internet "notizie, dati, immagini e video" del ragazzo. In ogni caso il tribunale potrà ordinare l'eliminazione delle foto o la disattivazione del profilo del minore, sostituendosi al genitore che ha dimostrato di trascurare i profili educativi legati al corretto utilizzo delle nuove tecnologie. In caso di mancata cancellazione, il padre e la madre del minore vanno, tra l'altro, incontro ad una sanzione pecuniaria.