Sarri, oggi il Napoli ha creato tanto

Regolare Commento Stampare

E' il sunto del pensiero espresso dal tecnico al termine di una partita dominata e vinta con pieno merito, nonostante l'ostica resistenza del Verona, piegato dai gol di Koulibaly e Callejon. Tre punti per tenere a distanza la Juventus e provare a crederci sempre di più.

Napoli a cinquantuno punti dopo venti giornate di campionato: per vincere lo scudetto serviranno quasi cento punti? Ma Spalletti dovrà stare attento al rivale Montella, ora al Siviglia, che ha allenato lo spagnolo con successo al Milan. Maurizio Sarri lo ha chiesto chiaramente alla società: no al terzino sinistro - perché c'è fiducia sul recupero di Ghoulam -, in attacco può anche non servire forzare la mano con Inglese e il Chievo - il rientro di Milik non è così lontano nel tempo - ma avere un'altra pedina, un alter ego di Callejon/Mertens/Insigne è la priorità nell'agenda del tecnico e della società.

"Non lo so, bisogna vedere su percorso lungo se siamo in gradi continuare Su questi livelli. Stiamo facendo meglio..." ha concluso.

Squadra in vacanza, gli allenamenti riprenderanno solamente sabato: era necessaria una sosta così lunga? "Hanno un modo di giocare che ci mette in difficoltà, ma se ci esprimiamo al 100% possiamo fare risultato". Qualche giorno è dovuto, ma mi sembra troppo anche sei giorni. E Verdi? Lui preferirebbe aspettare fino a giugno, nella speranza di ricevere un'offerta altrettanto ghiotta, ma dall'Inter, che gli permetterebbe di rimanere nel Nord Italia ed essere così vicino alla sua fidanzata bolognese. Abbiamo vinto la serie B e poi ha fatto 26 presenze con me in A. Ha un talento straordinario con un pizzico di incapacità di fare la differenza in campo in relazione al talento che ha.