Napoli, scontri tra ultras e polizia

Regolare Commento Stampare

La polizia di Stato ha fatto sapere che gli scontri sono avvenuti in corso Arnaldo Lucci e sono durati più di un quarto d'ora.

Episodi di violenza che ritornano nel calcio italiano, e se ad esserne coinvolto non è lo stadio o il campo di gioco sono comunque alcuni tifosi a rendere amara la ventesima giornata di Serie A 2017/2018.

Gli ultras erano armati di mazze, pietre e petardi, secondo quanto riportato da alcuni fonti della polizia. Nella prima occasione, nei pressi dell'Hotel Terminus, vicino alla stazione centrale, con tanto di polizia a cercare subito di sedare gli animi e con gli ultras degli scaligeri che non hanno voluto sentire ragioni: bombe carte e sassi lanciati dove era presente anche gente "neutra" alla gara. Nonostante questo lo scontro è andato avanti per quasi venti minuti, fino a che si è riuscito a disperdere gli ultras. Ne sono nati scontri, durante i quali alcuni agenti sono rimasti feriti. Con il conseguente rischio di incendio che è però stato evitato.