Il presepe vivente a Casale Monferrato

Regolare Commento Stampare

Grande partecipazione di pubblico al Presepe vivente rappresentato dalle scuole del Sacro Cuore, che ha animato giovedì pomeriggio il centro di Cesena.

Il miracolo continua in tutte le parti del mondo dove l'attesa del Natale celebra il mistero dell'Amore di Dio. Mansi vescovo della diocesi di Andria che giunto a piedi come un pellegrino portando con se' un sorriso ha visitato e sostato con la dirigente scolastica dott.ssa Lilla Bruno nelle varie scenette sapientemente organizzate e strutturate dalle docenti.

Tra le novità di questa edizione, i cori riuniti e un'orchestra diretti dal maestro varesino Giacomo Mezzalira che hanno eseguito la colonna sonora dello spettacolo dall'interno della Basilica: il portone centrale spalancato faceva uscire le melodie celestiali sulla piazza gremita di varesini per il più bell'evento natalizio.

L'avventura fa sentire partecipi tutte le associazioni di Levico Terme, che si sono unite con lo scopo di far vivere alla comunità un grande evento di pace, di gioia e di unità. Il 6 gennaio invece sarà la volta dei bambini.

Sempre nel basso Salento, troviamo la località di Specchia, nota anche per i vari ristorantini che attraggono durante tutto l'anno molti appassionati di gastronomia, oltre che per l'impagabile vista che si gode dalla collinetta sulla quale essa sorge.

Non è ambientato nella Betlemme di duemila anni fa, ma in epoca mediovale, il Natale che va in scena nella suggestiva cittadina salentina di Castro. Vaccheria è solo una piccola frazione spesso emarginata ma che in quei giorni si trasforma, assumendo un'atmosfera unica nel suo genere ed in quella di Terra di Lavoro.

Per ciò che concerne la provincia di Taranto, un suggestivo presepe vivente è visitabile a Massafra, ed è allestito in una gravina naturale, la gravina di San Marco.