Monteriggioni: dal 2 gennaio il rilascio della Carta di identità elettronica

Regolare Commento Stampare

La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l'identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.

A partire dal mese di gennaio 2018 il comune di Sant'Elpidio a Mare - in linea con le disposizioni ministeriali in merito a tale materia - rilascerà ai suoi cittadini la Carta d'Identità Elettronica (C.I.E.).

Il comune acquisisce i dati del cittadino, la fotografia e le impronte digitali e li trasmette telematicamente al Ministero dell'Interno il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, emetterà la Carta di Identità Elettronica e la recapiterà all'indirizzo dichiarato dal cittadino (oppure in Comune) entro 6 giorni lavorativi Occorrerà quindi, come per il passaporto, richiedere la carta d'identità per tempo, dal momento che il rilascio non è immediato.

La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un' elevata resistenza alla contraffazione. Oltre ad essere un documento di riconoscimento, la CIE potrà essere utilizzata per richiedere un'identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e permetterà l'accesso ai servizi erogati dalle PP.AA.

Per maggiori informazioni: sportello unico polifunzionale "Punto Comune", via Monti 22, tel. 02.4480.440, aperto lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8 alle 13, mercoledì dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 19.30, sabato dalle 8 alle ore 12.30. Per ottenerla basta essere residenti nel territorio comunale, avere registrato il codice fiscale convalidato dall'anagrafe tributaria ed essere inseriti nell'indice nazionale delle anagrafi. Se si è in possesso di una Carta d'Identità cartacea in corso di validità e in buone condizioni non potrà essere richiesto il rilascio di una CIE: è possibile farlo solo se la propria Carta d'Identità è deteriorata, smarrita oppure è stata rubata.

Per informare delle novità, l'amministrazione, che gestisce all'anno più o meno 23.000 pratiche per le carte di identità, ha già inviato alle famiglie reggiane circa 70.000 lettere a cui seguirà a breve una campagna di informazione.