Pyongyang: "Gli Stati Uniti cessino la propria politica ostile"

Regolare Commento Stampare

Altri governi e società private sono d'accordo con noi. Gli Usa avrebbero prove sufficienti per incolpare Pyongyang e Bossert, pur non specificando quali azioni specifiche potrebbero essere intraprese prossimamente, ha spiegato che Washington continuerà a esercitare pressione contro Kim Jong-un e la sua dittatura.

Roma - I responsabili dell'attacco noto come WannaCry sono nordcoreani. Il cyberattacco Wannacry è stato "codardo e costoso e la Corea del Nord è direttamente responsabile, non lanciamo accuse alla leggera" afferma Bossert, sottolineando che "le conseguenze e le ripercussioni di Wannacry sono andate al di là solo dell'impatto economico". Il software dannoso ha colpito i computer del settore sanitario del Regno Unito, compromettendo i sistemi che svolgono un lavoro critico.

Il regime nordcoreano ha sempre negato qualsiasi responsabilità, bollando tutte le ricostruzioni come diffamatorie. Il malware ha infettato i sistemi informatici di numerose aziende e organizzazioni in tutto il mondo, tra cui Portugal Telecom, Deutsche Bahn, FedEx, Telefónica, Tuenti, Renault, il National Health Service, il Ministero dell'interno russo, l'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Nelle scorse settimane sono emersi numerosi dettagli sull'intensa attività degli hacker di Pyongyang, che starebbero addirittura cercando un modo per colpire le infrastrutture critiche degli altri Paesi con malware e virus. Si tratta di un "ransomware", cioè un programma che blocca il computer, chiedendo un riscatto di centinaia di dollari per consentire di nuovo l'accesso ai dati. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.