Poster nelle strade contro Meryl Streep: "Lei sapeva"

Regolare Commento Stampare

Meryl Streep è stata presa di mira da alcuni artisti di strada a Los Angeles per una sua presunta conoscenza delle molestie e degli abusi perpetrati da Harvey Weinstein.

"Alle attrici come Meryl Streep che hanno felicemente lavorato con The Pig Monster", fa sapere via Twitter. L'attrice ha accusato la diva di aver avallato, con il suo silenzio, le malefatte di Harvey Weinstein e che la sua indignazione (e la proposta di vestirsi di nero alla cerimonia di consegna dei Golden Globes) è solo "ipocrisia". Proprio il vostro silenzio è il problema. Non lo sapevo Non approvo tacitamente lo stupro.

Continua l'attrice."Non mi piace il fatto che giovani donne vengano molestate, non sapevo che stesse accadendo, non so dove Weinstein viva, non è mai stato a casa mia e non sono mai stata invitata nella sua camera d'albergo". Non ero deliberatamente in silenzio.

Da allora, Rose McGowan si è scusata per aver criticato Meryl Streep e le altre attrici che hanno deciso di protestare contro le molestie ai Golden Globes. Secondo Rose McGowan, si tratterebbe solamente di un comportamento di facciata che non porterà a nulla di concreto.

"Sono stata nel suo ufficio una volta per un incontro con Wes Craven per "La musica del cuore", nel 1998". Mi ferisce essere attaccata da Rose, ma voglio che lei sappia che non sapevo nulla dei crimini di Weinstein, delle aggressioni a lei e alle altre donne. "Weinstein ha distribuito film cui ho partecipato insieme ad altri". "La linea Marchesa era sotto di me e mi dispiace per quello". Una su tutte è Rose McGowan, tra le prime accusatrici (e vittime) del produttore americano, che ha definito l'iniziativa ipocrita.

Harvey Weistein, sostiene l'attrice, "aveva bisogno che noi non lo sapessimo, perché l'essere legato a noi gli dava credibilità, e la possibilità di attirare giovani aspiranti attrici in situazioni in cui sarebbero state ferite". Mostrano una foto della Streep accanto a Weinstein, con gli occhi dell'attrice censurati dalla scritta "She knew", ovvero "Lei sapeva". E adesso si è scagliata anche contro Meryl Streep. "Ma direi che chiunque nel settore del cinema ne aveva una chiara idea e penso che lei lo sapesse".