Atalanta, c'è l'ostacolo Sassuolo. Gasperini lancia le seconde linee

Regolare Commento Stampare

Mercoledì 20 dicembre prosegue e si chiude il programma della Coppa Italia 2017-2018: siamo arrivati come sappiamo agli ottavi di finale e, archiviata Napoli-Udinese che si è giocata ieri, è tempo di vedere quali siano le ultime tre partite del turno. Ed è propio sugli sviluppi del corner che arriva il 2-0 neroblu: Orsolini mette dentro un pallone invitante sul secondo palo, Toloi svetta più in alto di tutti e di testa incrocia sul lato opposto superando ancora l'estremo difensore emiliano. Sassuolo in difficoltà in difesa, ma soprattutto ad uscire dalla propria metà campo e a creare occasioni.

Nella ripresa, i ritmi non sono elevati ma il Sassuolo al 74′ riapre la gara. Finisce 2-1 per l'Atalanta allo stadio Atleti Azzurri d'Italia. Nel finale il Sassuolo ci prova e gli animi si surriscaldano e il protagonista in negativo diventa Kurtic: rosso diretto per lo sloveno per un fallo di reazione su Mazzitelli. Dopo qualche minuto di gioco allora Iachini prova ad invertire l'inerzia del match inserendo gli esperti Magnanelli e Falcinelli (che l 61' effettuerà quello che è di fatto il primo tiro in porta degli emiliani) al posto dei giovanissimi Cassata e Pierini. Cinque minuti di recupero in inferiorità numerica dunque per i padroni di casa.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Mancini, Bastoni; Castagne, De Roon, Haas (66′ Schmidt), Gosens; Kurtic; Orsolini (85′ Ilicic), Cornelius (88′ Gomez).

A disp.: Berisha, Masiello, Caldara, Vido, Melegoni, Rossi, Hateboer, Spinazzola.

NOTE: ammoniti Cassata, Rogerio.

Andreas Cornelius- Il danese segna il gol che sblocca la partita e gioca una buonissima partita a servizio dei compagni con sponde intelligenti e movimenti da attaccante vero.