Geminidi 2017, quando e dove guardare le stelle cadenti di Santa Lucia

Regolare Commento Stampare

Secondo la tradizione, la Santa, in groppa al suo asinello e seguita dal cocchiere Castaldo, porta i regali ai più piccoli che durante tutto l'anno si sono comportati bene.

Si tratta poi di un'occasione da non perdere, visto che la prossima volta che l'asteroide 'padre' delle Geminidi (Phaethon) si avvicinerà alla terra sarà nel 2093. Lo segnalano gli esperti dell'Unione astrofili italiani (Uai). È stata la notte più lunga dell'anno prima della riforma del calendario del 1582 voluta da Papa Gregorio XIII, quando il solstizio d'inverno coincideva con il 13 dicembre.

"E' però vero che quella di Santa Lucia è una delle giornate in cui il Sole tramonta prima", precisa l'astrofilo Paolo Volpini, della Uai. Lo sciame meteorico in inverno non viene percepito a causa delle nubi.

Questa notte il nostro cielo sarà attraversato dalle Geminidi, le stelle cadenti di dicembre. Il momento migliore, nel quale osservare 100 meteore all'ora è a cavallo tra il 13 e il 14 dicembre. Uno spettacolo ancora più bello e intenso di quello estivo di San Lorenzo, perché stanotte non ci sarà la luna a disturbare la visione del cielo.