Maltempo, è ripartito il treno che era bloccato ai Giovi

Regolare Commento Stampare

Dopo il treno rimasto bloccato ieri tra Milano e Nizza alla stazione di Piano Orizzontale (Genova), con a bordo 400 persone, anche questa mattina si registrano pesanti disagi alla viabilità, sia ferroviaria che stradale.

Il convoglio è fermo dalle 5 di domenica pomeriggio a causa del fenomeno del gelicidio. Il convoglio è stato agganciato da un locomotore che lo ha trainato fino al capoluogo ligure da dove riprenderà il viaggio verso la Francia. Il convoglio potrebbe ripartire dopo le 21, ma sui tempi non ci sono ancora certezze. Le società Amsa e Atm mantengono lo stato di allerta e sono pronte ad attivare le procedure per intervenire in caso di presenza di ghiaccio su strada. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Tanti bambini e tanti anziani sono stati soccorsi dai passeggeri mentre si è dimostrata totalmente inadeguata la risposta del personale del treno. Tre dei vagoni sono rimasti senza riscaldamento, e i passeggeri sono stati concentrati negli altri quattro, dove l'impianto - secondo Trenitalia - era regolarmente in funzione.

Scuole chiuse in Liguria, Piemonte e Toscana La Protezione civile ha valutato per oggi una allerta rossa per rischio idrogeologico sui bacini di levante in Liguria e su Valdarno inferiore, Versilia e Reno e su tutti i bacini del Serchio, Bisenzio e Ombrone in Toscana. È stata poi diramata un'allerta gialla sulle restanti aree della Liguria, sul Piemonte meridionale, sulla provincia autonoma di Trento, su parte di Lombardia, di Veneto, di Friuli-Venezia-Giulia e dell'Emilia-Romagna, sull'Umbria, parte della Toscana appenninica centrale, sul Lazio e sulle zone interne di Abruzzo e Molise.

Traffico ferroviario rallentato sulla rete ferroviaria nazionale nelle regioni interessate dall'ondata di maltempo che sta interessando la Penisola e in particolare le regioni del Nord-Ovest; Rete Ferroviaria Italiana ha già attivato i Piani neve e gelo per la gestione del traffico ferroviario.