Anche immigrati regolari sono italiani. Mi candiderò ovunque si candiderà Renzi

Regolare Commento Stampare

"I profughi sono quelli che scappano dalle guerre e noi non siamo l' arca di Noè".

"Io premier? - ha poi aggiunto Salvini - Se gli italiani lo vorranno sarà una splendida realtà. Berlusconi sarà parte di questa splendida avventura, poi vedremo chi ha più voti".

Il leader della Lega alla manifestazione contro lo Ius soli tocca anche altri temi: "Il centrodestra ha il dovere di essere chiaro".

Intanto, dall'altra parte della piazza un presidio di alcuni movimenti antagonisti in protesta contro la Lega e Matteo Salvini.

Matteo Salvini, a margine del comizio anti ius soli a Piazza Santi apostoli a Roma, rispondendo a chi chiede se sia necessario convocare gli ambasciatori di Usa e Russia, dopo le parole dell'ex vicepresidente americano Joe Biden secondo il quale Mosca avrebbe cercato di "influenzare le campagne politiche in un ampio numero di paesi europei, compresa quella per il referendum sulla riforma costituzionale in Italia", e ora punterebbe a "sostenere" Lega Nord e M5S "alle prossime parlamentari". Noi invece siamo il futuro. Patti chiari amicizia lunga per non litigare dopo.

"Mancano 90 giorni mica sei mesi, noi partiamo svantaggiati perché non abbiamo una lira, saluto i giudici di Genova che hanno deciso di mettere fuori legge la Lega - ha aggiunto Salvini riferendosi al sequestro dei fondi per la Lega -, potete rubarci i soldi ma non la dignità".

E mentre i militanti della lega applaudivano il sit-in contro lo ius soli, un cordone della polizia bloccava l'accesso a piazza Santi Apostoli dei militanti della rete #Romameticcia, che lo contestavano. Tasche vuote ma cuore pieno.

"Non è possibile che 21 mln di italiani si alzino la mattina con la cartella di Equitalia sul comodino. Io rispetto tutte le piazze ma preferisco il futuro". "Siamo molto preoccupati per le famiglie sgomberate che da quest'estate sono nell'atrio della basilica - spiegano dai movimenti - siamo qui per contrastare questa manifestazione e portare la nostra vicinanza alle famiglie che oggi sono bloccate all'interno e che, a quanto ci risulta, potrebbero essere sgomberate". Al suo arrivo, molti sostenitori hanno chiesto di scattare selfie e foto con Salvini.