Celebre pornostar trovata morta in casa, è mistero sulle cause del decesso

Regolare Commento Stampare

Il corpo senza vita della famosa pornostar canadese August Ames è stato trovato nella sua casa di Camarillo, in California, martedì scorso. Immediatamente si è diffusa la voce secondo la quale Mercedes Grabowski, questo il suo vero nome, si sarebbe tolta la vita probabilmente in seguito ad una polemica scoppiata sul web che ha coinvolto August, attrive protagonista di ben 270 diverse pellicole a luci rosse. August, infatti, ha pubblicato la settimana scorsa un post su Twitter in cui dichiarava di essersi rifiutata di partecipare a delle riprese dopo aver appreso che il suo partner di scena in passato aveva girato film omosessuali. La ragione, secondo August, risiedeva nel fatto che fare sesso con quell'interprete l'avrebbe esposta a un maggior rischio di contrarre l'HIV. "Non so cosa fanno nella loro vita privata", ha precisato in un altro tweet.

Presto la 23enne è stata sommersa dalle critiche e dagli insulti. I parenti e gli amici non hanno dubbi che si tratti di suicidio. "Puoi chiedere un preservativo, dunque non c'è assolutamente alcun motivo per discriminare". "Non sono omofoba - si è affrettata a scrivere l'attrice - Ci sono tante ragazze che non girano scene simili per tutelare la loro salute".

"Era la persona più amorevole che io abbia mai conosciuto e per me significava tutto".
"Per favore, vorremmo vivere come una questione privata questo momento difficile", ha dichiarato suo marito Kevin Moore.