Yemen, ucciso l'ex presidente Saleh, un video mostra il cadavere

Regolare Commento Stampare

Sana'a, 04 dic 14:05 - (Agenzia Nova) - Il deposto presidente yemenita, Ali Abdullah Saleh, non sarebbe morto all'interno della sua casa nel quartiere al Kuba di Sana'a per l'attacco lanciato dai ribelli Houthi, ma in circostanze ancora da chiarire in un'area fuori dalla capitale yemenita. Su un'altra emittente televisiva "al Hadath", interveniva quasi contemporaneamente un dirigente del partito del Congresso nazionale yemenita, Ali al Bakhati, che ha anche partecipato al dialogo nazionale prima del golpe dei ribelli sciiti di due anni fa. Al Alam ha pubblicato anche immagini che ritraggono "il corpo senza vita di Saleh", avvolto in una coperta, mentre viene caricato su un camioncino. Le fonti vicine all'ex raìs riferiscono che Saleh è stato ucciso con "colpi di arma da fuoco a sud di Sanaa".

I sostenitori di Saleh erano impegnati da mesi in una lotta insieme con gli Houthi contro l'attuale presidente, Abdrabbuh Mansour Hadi. "Il Paese deve essere salvato dalla pazzia del gruppo houthi".

In un primo momento la televisione di Stato iraniana in arabo, al Alam, e altri media iraniani e vicini all'Iran affermavano che Saleh era stato ucciso mentre fuggiva dalla capitale Sana'a. Ma la tv panarabo-saudita al Arabiya continuava a sostenere "Saleh sta bene".

In mattinata fonti di stampa del Golfo avevano riferito, citando testimoni oculari, che una delle residenze di Saleh era stata fatta esplodere dagli insorti e che non si avevano notizie della sorte dell'ex presidente.