Totti: "Tommasi è l'uomo giusto per rilanciare il nostro calcio"

Regolare Commento Stampare

"Sono rimasto in contatto con il mister, con i giocatori, rivivo le stesse sensazioni ma senza spogliarmi...".

Successivamente l'ex capitano giallorosso ha parlato della mancata qualificazione ai Mondiali da parte della nostra Nazionale: "Ho vissuto malissimo la mancata qualificazione ai Mondiali, nessun italiano se l'aspettava". Purtroppo è successo, è un episodio che ha sconvolto tutto il mondo e non solo l'Italia. Vedere un Mondiale senza l'Italia sarà molto strano. Da chi ripartire? Di nomi se ne fanno tantissimi, a me piacerebbe che prendesse in mano tutto quanto Damiano Tommasi. "E' una persona che potrebbe prendere in mano la Federazione". Per uscire dall'attuale momento difficile del governo del calcio il nome giusto sarebbe quello di Tommasi, perchè è una figura giovanile, positiva, bella, trasparente e che conosce il nostro calcio. Tutti i fantallenatori che hanno puntato su di lui sono in spasmodica attesa del suo ritorno. Rimpianti? L'unico rimpianto della mia vita calcistica è di non aver giocato con Ronaldo. "Sarebbe stato il mio sogno ma anche il suo, con me avrebbe fatto molti più gol." ha concluso.