Riforma pensioni, pullman in partenza per la manifestazione a Roma

Regolare Commento Stampare

Sono cinque le piazze italiane scelte per la prima grande manifestazione di protesta della Cgil a seguito della rottura delle trattative con il Governo per quel che riguarda la riforma sulle pensioni, le ricaduta sul sistema previdenziale e la prossima legge di Stabilità che insiste sulla politica dei bonus piuttosto che su investimenti pubblici. Per illustrare le ragioni che porteranno in piazza migliaia di siciliani la Cgil di Trapani terrà venerdì, alle 11 nella propria sede in via Garibaldi 77, una conferenza stampa a cui prenderanno parte il segretario generale Filippo Cutrona insieme ai segretari di categoria.

Anche la Cgil Sardegna partecipa alla mobilitazione nazionale il 2 dicembre a sostegno delle proposte del sindacato nazionale per cambiare il sistema previdenziale, sostenere sviluppo e occupazione, garantire un futuro ai giovani. "Perché il Governo ha totalmente disatteso la piattaforma sulla previdenza, senza dare risposte ai giovani che hanno carriere precarie e discontinue, alle donne che ancora oggi svolgono un lavoro di cura determinante per la nostra società, e perché non si fa redistribuzione lasciando l'onere del debito pubblico sulle spalle di pensionati e lavoratori".

"Si può fare di più per i giovani, per le donne e per evitare l'assurdo meccanismo dell'innalzamento automatico dell'età pensionabile - ha spiegato Gianluca Zilocchi, segretario della Camera del Lavoro - ma i conti non tornano nemmeno per una manovra che non prende risorse dove ci sono, e che con la sua impostazione impedisce a questo Paese di essere più giusto e agganciare una ripresa che faccia quello che c'è bisogno: redistribuire in favore di chi ha pagato la crisi in questi anni". Ecco perchè la CGIL di Crotone parteciperà a Bari con una nutrita delegazione di lavoratori, pensionati, giovani, disoccupati e precari.

Alle ore 12,30 in diretta video da Roma parlerà ai manifestanti Susanna Camusso, segretario generale della Cgil.

Il corteo partirà alle ore 9.30 da Piazza Massari e arriverà a piazza Prefettura.