Ha diffamato Barbara D'Urso, condannata Selvaggia Lucarelli

Regolare Commento Stampare

Mentre la D'urso era ospite nel programma di Daria Bignardi, Le Invasioni Barbariche, la Lucarelli aveva scritto: "L'applauso del pubblico delle Invasioni alla D'Urso ricordava più o meno quello alla bara di Priebke", il noto criminale di guerra nazista.

Barbara D'Urso vince la causa contro Selvaggia Lucarelli. Lo ha stabilito la sezione X penale, in composizione monocratica, del Tribunale di Milano. La vicenda risale al 2014, quando Selvaggia Lucarelli usò Twitter e Instagram, social network dove ha un grosso seguito, per prendersela con Barbara d'Urso. L'opinionista ha infatti reiterato commenti poco carini nei confronti della presentatrice di Canale 5, facendo scattare la querela a suo carico. Selvaggia Lucarelli però non aveva mai accettato di scusarsi. Nel corso del processo, l'imputata si è sempre rifiutata di porgere le proprie scuse alla persona offesa.

"Al termine del processo, il Tribunale, accogliendo le richieste della parte civile, ha riconosciuto l'esistenza della contestata diffamazione aggravata ed ha pertanto condannato Selvaggia Lucarelli alla pena di € 700,00 di multa, oltre al risarcimento del danno e alla rifusione delle spese legali sostenute dalla persona offesa".

E ancora: "Barbara d'Urso aveva evidenziato come il commento della Lucarelli fosse gratuitamente offensivo, basato su fatti falsi e manifestamente incontinente, travalicando i limiti della libera manifestazione del pensiero per ledere direttamente l'altrui reputazione".

Barbara d'Urso, difesa dall'avv. "Il giudice - prosegue la nota - ha dunque colto la falsità del fatto posto alla base dell'affermazione offensiva ("l'applauso di cui trattasi era obiettivamente caloroso") e la conseguente gratuità e strumentalità dell'attacco della Lucarelli".

Le motivazioni della sentenza saranno pubblicate tra 30 giorni. La D'Urso ha già fatto sapere che devolverà il risarcimento in beneficenza, ovvero per la battaglia che combatte ormai da anni. Affidato ai social, invece, il commento della Lucarelli per niente preoccupata da questa condanna: "Leggo di condanne, risarcimenti, mancate scuse (?!), beneficenza".

Per la cronaca Selvaggia Lucarelli ha commentato la notizia precisando che ricorrerà in appello e che fino ad allora non è tenuta a risarcire alcuna somma.