Angela Lansbury sulle molestie: la Signora in Giallo interviene nel dibattito

Regolare Commento Stampare

Anche Angela Lansbury, alias "La signora in giallo", ha parlato degli scandali che hanno travolto Hollywood dopo le accuse di molestie sessuali che hanno visto coinvolte alcune delle personalità di spicco dello showbiz americano, fra cui Harvey Weinstein, Louis C.K., Kevin Spacey e il Ceo degli studi Disney-Pixar John Lasseter.

Durante un'intervista di Radio Times la brillante 92enne è stata interpellata sull'argomento 'del giorno', ovvereo sulla serie di denunce e racconti scabrosi che stanno venendo fuori nel mondo dello spettacolo internazionale.

Le donne attraenti devono a volte prendersi la responsabilità delle molestie subiteL'eleganza della Lansbury.

"Ci sono due lati su una medaglia", ha continuato la Lansbury ospite di un programma radiofonico, "e dobbiamo farci carico del fatto che le donne, da tempo immemore, si sono impegnate per essere attraenti". "È terribile le donne non possano rendersi attraenti senza rischiare di essere molestate o essere stuprate". E sfortunatamente ci si è ritorto contro e ora siamo in questa situazione. Le donne dovrebbero essere preparate per questo? Non ci sono scuse per questo.