Riuscito flash mob contro violenza sulle donne

Regolare Commento Stampare

La Giornata internazionale contro la violenza sulle donne è stato uno spazio di riflessione per tutta la cittadinanza al di là dell'appartenenza politica. La valigia e i suoi servizi, che vuole essere un modello da realizzare in Italia e in Europa, è Patrocinato dal Ministero della Giustizia, e avviato in collaborazione con la Polizia di Stato con due protocolli operativi firmati (insieme all'Associazione "Rete di Sicurezza Attiva") con la Questura di Roma e con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro Rugby. Un tema purtroppo sempre d'attualità, dato che ogni giorno sono molte le donne costrette a subire abusi e violenze da parte di uomini e, peggio ancora, sono costrette spesso a subire le condanne di una parte della società che tende a giustificare l'aggressione, attribuendo parte o tutta la colpa alla vittima. "Protezione, prevenzione, ascolto ed educazione: è questa la strada per azzerare i fenomeni di violenza di genere". Non solo per la verità, perché nelle manifestazioni sul territorio c'è stata anche concretezza: una quindicina (di solito sono più del doppio ma il maltempo ha giocato contro l'affluenza) di donne hanno seguito la speciale lezione di autodifesa organizzata da L'Agorà di Lavagna e dal Centro studi discipline orientali tenuta dal maestro Luigi Modesti, maresciallo dei carabinieri, grande esperto della materia, alla palestra della Scafa a Lavagna. I commercianti nei giorni precedenti hanno esposto simbolicamente nelle loro vetrine una scarpa rossa con lo slogan "Stop alla violenza sulle donne".

In tantissimi hanno aderito all'iniziativa.

L'evento di sabato sera ha anche quest'anno riscosso moltissimo successo.