Ostia, blitz delle forze dell'ordine. Perquisizioni nel palazzo dove abitava Roberto Spada

Regolare Commento Stampare

Polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno lanciato un'operazione straordinaria di controllo del territorio a Ostia, sul litorale romano, impiegando 250 uomini.

Guerra tra clan a Ostia: video, maxi blitz di Polizia e Carabinieri, arresti e sequestri nel palazzo di Roberto Spada.

"L'iniziativa operativa - si legge in una nota - attraverso mirate e capillari attività di controllo del territorio, è finalizzata a realizzare un incisivo contrasto delle situazioni di illegalità e al potenziamento dei presidi delle forze di Polizia già operativi". E quindi il "quartiere sul mare" della Capitale diventa una enorme polveriera in cui alcune "famiglie" sono pronte a fronteggiarsi per accaparrarsi il business delle piazze di spaccio della droga, del racket delle case comunali e dell'usura. "Le risposte le devono dare primariamente le forze di polizia", così ieri il capo della Polizia Franco Gabrielli ha commentato l'ipotesi dell'utilizzo dell'Esercito a Ostia, avanzata anche dalla sindaca Virginia Raggi. Ma ad Ostia, ha sottolineato il capo della Polizia, "la strada da seguire non è quella dell'esercito".

Camionette ed elicotteri delle varie forze dell'ordine sono arrivati a Nuova Ostia ed è subito partita la perquisizione nell'abitazione del membro del clan Spada che venti giorni fa ha dato la oramai notatestata al giornalista Daniele Piervincenzi (per la quale ora si trova in un carcere di massima sicurezza in Friuli). Gabrielli ha aggiunto: "Nei prossimi giorni passeremo dalle parole ai fatti. L' Esercito svolge una funzione importante ma questa è materia delle forze di Polizia".