La "casa degli orrori" a Castellammare, anziani picchiati e umiliati: 4 arresti

Regolare Commento Stampare

Le crudeltà, del titolare e degli addetti della casa di cura, era concentrate soprattutto su tre ospiti della casa di riposo. La vicenda è avvenuta a Castellamare del Golfo, in provincia di Trapani.

Questa volta le indagini dei Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo, diretti dal Luogotenente Luigi Gargaro e coordinati dalla Procura della Repubblica di Trapani, hanno consentito ai militari di scoprire e porre fine alle quotidiane violenze e minacce che alcuni ospiti di una nota casa di riposo castellammarese erano costretti a subire quotidianamente.

I carabinieri sono riusciti, grazie ad alcune telecamere, a testimoniare le violenze all'interno della casa di riposo.

Schiaffi, insulti e maltrattamenti ad anziani ospiti di una casa di cura di Castellammare del Golfo. Quattro persone sono state arrestate con l'accusa di sequestro di persona aggravato, violenza privata pluriaggravata continuata e maltrattamenti. Le vittime che catalizzavano maggiormente le violente attenzioni degli arrestati erano principalmente tre, ma a ricevere con maggiore costanza le angherie degli operatori, con atteggiamenti di quotidiana e inumana violenza, era in particolare una anziana 90enne, già in precarie condizioni di salute. La struttura invece è stata sequestrata e sarà affidata ad un amministratore giudiziario nominato dalla Procura della Repubblica.

La donna, che veniva di continuo vincolata al letto tramite l'uso di maniche del proprio pigiama in modo da impedirle di poter fare qualsiasi movimento, infatti la donna non era in grado di riposare serenamente la notte ed oltre ad essere legata, la sera veniva completamente coperta con un piumone pesante e poi scoperta soltanto la mattina seguente. Gli ospiti della struttura, stando alle prime risultanze investigative, sarebbero stati insultati, maltrattati e picchiati così come mostrano le telecamere nascoste installate dagli inquirenti.