Juventus-Crotone 3-0: vanno in gol Mandzukic, De Sciglio e Benatia

Regolare Commento Stampare

Dal canto suo il tecnico dei calabresi ha commentanto: "Abbiamo cercato di rimanere più a lungo possibile in partita e sfruttare alcune nostre qualità per creare alla Juventus dei problemi: non sempre l'abbiamo fatto bene, ma partite come questa ci faranno crescere". Raddoppio firmato De Sciglio, con un missile da fuori area che non ha lasciato scampo a Cordaz. Il terzo gol arriva però al 71′ con Benatia: cross di Pjanic, Cordaz tocca male e per il difensore bianconero è semplice depositare in rete. Higuain resta in panchina fino al 90', Dybala invece non viene sostituito, ma rinvia il ritorno al gol in casa.

Mandzukic la sblocca - Nella ripresa la Juventus entra con un'altra intensità e dopo sette minuti la sblocca con Mandzukic che sfrutta alla perfezione il cross di Barzagli. Il finale è accademia della Juve che governa il vantaggio e il Crotone che sposta la mente all'Udinese. La difesa calabrese, pur se talvolta con affanno, respinge tutti gli attacchi piemontesi; Mandžukić sul finire di tempo riesce finalmente a prendere il tempo alla retroguardia ospite, ma la sua inzuccata termina a lato e al riposo si va a reti invìolate. Ci sperano. Venerdì sera a Napoli sarà una bella serata di sport, si affronteranno due squadre in lotta per lo scudetto. "Quando subisci gol diventa dura segnare a squadre come la Juventus, queste partite servono per migliorare la convinzione e mantenere l'umiltà".

I padroni di casa fanno la partita sin dall'inizio, ma il Crotone si difende bene e resiste nella prima frazione di gioco.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon, Barzagli, Howedes (23' st Pjanic), Benatia, Lichtsteiner (11' st De Sciglio), Matuidi, Marchisio (32' st Sturaro), Alex Sandro, Dybala, Douglas Costa, Mandzukic. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Bentancur, Higuaín.

CROTONE (4-4-2): Cordaz, Samprisi, Ajeti, Ceccherini, Pavlovic, Rohden, Barberis (34' st Aristoteles), Mandragora, Nalini (41' st Faraoni), Budimir, Tonev (30' st Trotta). A disp.: Cabrera, Crociata, Festa, Martella, Simić, Stoian, Suljić, Viscovo. A trovare la via del gol, è Mattia De Sciglio che al 60′ scaglia in porta un tiro che risulta imparabile e porta il tabellino sul 2-0 a favore della Juventus.

NOTE: spettatori 38.963; ammoniti Budimir (C), Benatia (J), Matuidi (J), Rohden (C).