Lombardia, Autonomia. Malvezzi: 'Piena sintonia con Emilia Romagna'

Regolare Commento Stampare

Forse si poteva fare di più in sede diplomatica per spostare i voti che servivano, ha detto Maroni, anche se ha ribadito di non voler criticare l'operato del Governo: "Non lo so, è stata un'azione del governo la diplomazia si è mossa - ha detto - posso dire che noi come istituzioni territoriali, regione e comune, abbiamo fatto tutto quello che doveva essere fatto in particolare noi abbiamo messo a disposizione palazzo Pirelli che era il valore aggiunto della nostra candidatura". Lo ha detto il sottosegretario con delega agli Affari regionali, Gian Claudio Bressa, a margine dellinsediamento a Milano del tavolo per l'autonomia delle Regioni, come Lombardia e Emilia Romagna, che ne hanno fatto richiesta. A quel punto inizierà la trattativa vera e propria che mi auguro si concluda entro fine dicembre.

"Puntiamo a chiudere l'accordo - dichiara Bressa -".

BRESSA: "IMPOSSIBILE LOMBARDIA OTTENGA 23 MATERIE" - E' "assolutamente impossibile" che la Regione Lombardia ottenga l'affidamento di tutte e 23 le materie per cui chiede maggiore autonomia dallo Stato.

Bressa chiarisce inoltre che in questa fase "la sfida è per l'efficienza, per la maggiore qualità e capacità di incidere nella gestione dei servizi. Questo non va bene: un'istituzione che funziona non si comporta così". "Resta il dubbio che fra la seconda e la terza votazione, quando c'era bisogno di essere lì e bastavano tre voti, se fosse stato lì tutto il Governo, il presidente del Consiglio e il ministro degli Esteri, magari le cose sarebbero andate diversamente".

Il tavolo romano si riunirà per approfondire le 13 materie non incluse nei tavoli di Bologna e Milano: nel frattempo si terranno riunioni tecniche con i Ministeri competenti e il Governo per dettagliare meglio il contenuto specifico selle singole richieste.

"Ho visto molta sinergia tra Emilia-Romagna e Lombardia e altrettanta buona predisposizione da parte del Governo, - rileva Raineri - credo dunque si possa arrivare al più presto a un ottimo documento". Quindi, stiamo discutendo di autonomia amministrativa che può comportare anche un' autonomia legislativa. Per il presidente Luca Zaia, dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della proposta di legge statale per l'autonomia del Veneto, questa è "la base e l'oggetto del programma di negoziati che la regione del Veneto chiede di poter avviare sin da subito con il Governo".