Ricerca: Usa, primo Dna modificato in un paziente per curare malattia

Regolare Commento Stampare

Per la prima volta, un paziente è stato curato mediante una modifica del Dna. Per sapere se la rischiosa terapia genica cui si è sottoposto sta dando i suoi frutti dovrà trascorrere un mese, ma solo fra tre mesi i medici avranno la conferma sul ripristino della produzione dell'enzima. Madeux ha infatti ricevuto miliardi di copie di un gene correttivo e un 'bisturi genetico' per tagliare il suo Dna in un punto preciso.

La tecnica sperimentale si chiama 'nucleasi delle dita di zinco' ed è composta di tre parti: il nuovo gene e due 'dita di zinco' proteiche. Ma potrebbe anche causare nuove malattie: il Dna è fragile, e modificarlo è pericoloso. "Noi tagliamo il Dna, lo apriamo, inseriamo un gene e richiudiamo tutto". L'esperimento é stato realizzato lunedì ad Oakland (California). "Diventa parte del tuo Dna e lo sarà per il resto della vita".