Estorsione ai dipendenti, arrestato l'imprenditore Fabrizio La Gaipa

Regolare Commento Stampare

La Squadra mobile di Agrigento ha arrestato con l'accusa di estorsione Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni, candidato con il M5s alle ultime elezioni regionali siciliane, dove è stato il primo dei non eletti nella provincia di Agrigento. Adesso si trova ai domiciliari. La Gaipa, imprenditore nel settore alberghiero, giornalista, già presidente del Distretto turistico Valle dei Templi, era candidato nel collegio di Agrigento. Con oltre quattromila voti il 5 novembre è stato il primo dei non eletti subito dopo Matteo Mangiacavallo (14 mila voti) e Giovanni Di Caro (5.900 voti). Secondo gli investigatori, a non convincere sarebbe la regolarità dei contratti di lavoro e la rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori.

I pm avrebbero sul tavolo importanti riscontri rispetto alle denunce (almeno sei gli esposti all'origine del fascicolo, aperto da qualche mese) presentate da alcuni dipendenti di La Gaipa, che gestisce l'hotel "Costazzurra Museum & Spa", albergo-atelier in città.

La Gaipa, proprietario e gestore di un noto albergo ad Agrigento, è accusato da alcuni suoi dipendenti di pesanti irregolarità sulle dichiarazioni al Fisco.

La Gaipa accusato di estorsione, l'indagine.

L'inchiesta della Procura, condotta dal sostituto Carlo Cinque, coordinato dal procuratore Luigi Patronaggio, è a una svolta.