Ventura: "Sconfitta immeritata: a Milano la Svezia troverà un'Italia molto arrabbiata"

Regolare Commento Stampare

Ventura giocando per il pareggio subisce una giusta sconfitta.

Ventura esce sconsolato dal campo dopo la sconfitta dell'Italia contro la Svezia.

'Ce la vogliamo fare - ha dichiarato Ventura in conferenza stampa - c'è la voglia di andare ai Mondiali. Prestazione non all'altezza per gli azzurri che non hanno mai creato grandi pericoli alla squadra avversaria se non il colpo di testa di Belotti e il palo di Darmian. In mezzo un'incontro che è sembrato più boxe che calcio, con numerosi falli da entrambi i lati, squadre bloccate ed Azzurri timorosi, capaci solamente di crossare dalla trequarti (alla fine se ne conteranno ben 23) ma ancora più incapaci di creare reali occasioni da rete tramite anche solamente uno straccio di gioco basilare. "Spero che a Milano concedano a noi quello che hanno concesso a loro, serviva maggiore attenzione da parte dell'arbitro anche se non è una giustificazione". Timorosi, slegati, disorganizzati, ognuno come un elemento a se stante.

Cresce l'attesa in vista di Italia-Svezia, gara di ritorno del playoff di qualificazione ai Mondiali che si terranno in Russia nel 2018.

Una presa di posizione incomprensibile, di lucida follia, con la pretesa di forzare un modulo e poi scegliere di conseguenza i calciatori e non viceversa. Dobbiamo stare sereni, questo era solo il primo tempo e adesso serve la sfida di tutti gli italiani a San Siro, ci daranno una grossa mano.