Sci, slalom a Levi: bruciata la Shiffrin. Vlhova show e vittoria

Regolare Commento Stampare

La vincitrice dell'ultima sfera di cristallo, aveva dominato la prima manche dello slalom di Coppa del Mondo a Levi, in Finlandia, con solo la Vlhova capace di tenerle testa, con un distacco di 21/100, poi c'era la svedese Hansdotter a 73/100, tutte le altre con non meno di 1 " 20 di ritardo. Petra Vlhova batte incredibilmente Mikaela Shiffrin, al termine di due manche senza esclusione di colpi e giocate sul filo dei centesimi da entrambe le atlete. Ma nella seconda manche è stata bagarre. Alle sue spalle la slovacca Petra Vlhova a 21 centesimi, autrice di un'ottima gara macchiata da un piccolo errore che le è costato il probabile primo posto. Il viso dell'americana è quello di una che ha appena concluso trentesima, segno che la sconfitta brucia e la tocca nelle sue certezze, ma in altrettanta maniera rivela uno spirito competitivo che nel corso della stagione le permetterà di alzare ancora di più il proprio livello sciistico.

Deludenti le azzurre Chiara Costazza e Manuela Moelgg, fuori dai giochi per la zona podio già dopo la prima manche del mattino. Prima del via Irene Curtoni ha dovuto dare forfait per un problema alla schiena, che forse la fermerà anche per la trasferta in Usa. Se nella prima manche Shiffrin era riuscita a stare davanti grazie a una seconda parte di gara, sul ripido, straordinaria, nella seconda accade l'esatto contrario.