Morto a Bergamo bimbo di 1 anno per sospetta meningite

Regolare Commento Stampare

Dai primi accertamenti si sospetta che la causa della morte sia meningite. Mercoledì 8 novembre è deceduto uno studente universitario di 22 anni che era stato ricoverato dopo essersi presentato al Pronto soccorso 24 ore prima con i sintomi che, a prima vista, facevano pensare a una influenza, con sintomi come febbre alta, mal di testa e mal di schiena.

Si indaga ulterirmente per comprendere le cause della morte del giovane. I controlli effettuati nel principale ospedale Bresciano hanno confermato il decesso per meningite, spiegando che il ceppo non e' pero' contagioso ed e' quindi stata sospesa ogni forma di profilassi. E' mesto il pellegrinaggio di chi conosceva il 22enne verso la camera ardente allestita al Civile, compresi i colleghi studenti della facoltà di Ingegneria dell'università bresciana in via Branze. In proposito a questo caso l'assessore regionale Giulio Gallera, ha reso noto già nel primo pomeriggio di ieri, che tutti gli alunni non vaccinati contro il meningococco C, frequentanti la scuola primaria Garofani di Rozzano, potranno usufruire del vaccino. La stessa Usl tiene a ribadire che la situazione è del tutto tranquillizzante e non ci sono rischi per la popolazione.