Mondiali: Senegal stacca pass per Russia

Regolare Commento Stampare

Colpa dell'arbitro, il ghanese George Lamptey, radiato a vita lo scorso marzo per avere alterato volontariamente il risultato della partita, concedendo alla fine del primo tempo un rigore inesistente al Sudafrica per far uscire il risultato "over" (3 gol), poi centrato grazie a una direzione di gara compiacente.

Tutto pronto per i playoff di qualificazione a Russia 2018. La partita che visse due volte. Il Senegal torna a giocare una fase finale del Mondiale dopo 16 anni. A centrocampo capitan Kouyaté fa da perno davanti al reparto arretrato con compiti di regia; lo affiancano Gueye e Badou Ndiaye, i primi due giocano in Premier League (rispettivamente con West Ham e Everton) mentre Ndiaye è impegnato nel campionato turco con il Galatasaray. Il Senegal comanda con 8 punti, seguito da Capo Verde e Burkina Faso a 6, con il Sudafrica ultimo a 4.

E' il 4-2-3-1 il modulo di riferimento del Sudafrica: Stuart Baxter, Commissario Tecnico scozzese, dovrà fare a meno dello squalificato Zungu e dunque nella cerniera mediana dovrebbe mandare in campo Serero, che gioca nel Vitesse e dovrebbe fare coppia con Mokotjo. Il SudAfrica, che ha cambiato allenatore in corso di qualificazioni, ci prova ma è poco fortunato: colpisce una traversa e poi si fa gol da solo con Mkhize. Ma prima devono arrivarci. Nei quarti si arresero alla Turchia, che vinse 1-0.