F1 | Mercedes, Bottas: "Non voglio accontentarmi di essere il numero due"

Regolare Commento Stampare

Valtteri Bottas ci crede davvero. Ci sono ancora due gare dove ovviamente da una parte penseremo al 2018 e dall'altra cercheremo di sfruttare al massimo il potenziale della vetture. Le prestazioni di Valtteri, invece, si sono rivelate altalenanti, con alcuni piazzamenti fuori dal podio che hanno fatto storcere il naso alla grande coppia Wolff & Lauda.

Più che per la Mercedes, il significato di un secondo posto sarebbe tutto a favore di Bottas stesso che deve risollevare la propria immagine dopo essere stato nettamente battuto da Hamilton. "Soprattutto per la squadra, il primo e il secondo sono meglio del primo e del terzo". Una sessione anomala quella andata in scena in Brasile, ma nei prossimi giorni si tonerà alla normalità visto che le previsioni meteo indicano pioggia sia per le qualifiche che per la gara. "Ci sono molte cose da imparare da quest'anno e da prendere in considerazione per l'anno prossimo". "Non so se lui vorrà o meno aiutarmi, comunque come squadra sappiamo che il target è quello di riuscire a completare la stagione con un 1-2 nella generale piloti", ha dichiarato quasi invitando il collega di marca ad un atto di umanità.