Consob: Bankitalia non segnalò "problemi" di Veneto Banca

Regolare Commento Stampare

La Consob accusa Bankitalia: secondo direttore generale Angelo Apponi infatti la Banca d'Italia non segnalò i problemi di aumento di capitale di Veneto Banca, ed è per questo che Consob non intervenne. Lo ha detto il dg della Consob, Angelo Apponi, intervenendo in audizione alla Commissione banche. E anzi - sottolinea Apponi - indicò che l'operazione era "strumentale a obiettivi previsti dal piano per effettuare eventuali acquisizioni coerenti con il modello strategico della banca salvaguardando liquidità e solidità". Alcuni commissari hanno proposto anche di interdire a Barbagallo la possibilità di ascoltare la testimonianza di Consob ma il presidente Casini, citando anche la norma istitutiva della commissione, ha respinto la proposta.

Dunque, all'epoca Consob non aveva indizi sufficienti per fare un'ispezione. "Se avessimo avuto segnali di quella profondità avremmo reagito in maniera diversa". Da Bankitalia arrivarono stralci della relazione relativa al prezzo delle azioni nel 2015.