Uber: a Los Angeles test servizio Uberair con velivoli elettrici (3)

Regolare Commento Stampare

Lo ha rimarcato Jeff Holden, chief product officer della società, durante il Web Summit di Lisbona. Uber ha annunciato una importante collaborazione con la NASA, l'ente aerospaziale governativo statunitense, per portare un servizio di taxi volante nella città di Los Angeles già a partire dal 2020. A proposito di tali skyport, Uber ha siglato un accordo con la società Sandstone Properties che si occuperà di sviluppare una infrastruttura di eliporti che serviranno all'azienda per far atterrare e decollare i veicoli UberAIR. L'obiettivo è di creare un servizio che, con prezzi paragonabili a quelli di UberX, riesca a portare i passeggeri dall'aeroporto di Los Angeles al centro città in appena mezz'ora, invece di 1 ora e 20 minuti, tempo di percorrenza stimato con un taxi tradizionale. L'obiettivo di Uber è rendere uberAir disponibile diversi anni prima dell'inizio dei Giochi Olimpici di Los Angeles 2028.

Il video lanciato dall'azienda in occasione dell'evento di Lisbona mostra come funzionerà l'innovativo servizio: ai passeggeri basterà aprire l'app di Uber, prenotare la corsa via cielo e salire sul tetto del grattacielo più vicino, indicato da Uber e allestito per l'atterraggio e per il decollo dei peculiari velivoli elettrici (skyport). Ci aspettiamo che UberAIR eseguirà decine di migliaia di voli ogni giorno, sopra tutta la città. Inoltre, nonostante l'egida della NASA, gli stessi dirigenti di Uber ipotizzano che questo servizio possa essere davvero competitivo a livello economico soltanto nei prossimi 10 anni e che ne servano addirittura 15 affinché un individuo possa sentirsi a proprio agio, viaggiando su un veicolo privo del pilota.

La tecnologia consentirà ai cittadini di Los Angeles di volare letteralmente sopra il terribile traffico della città, dando loro la possibilità di utilizzare il tempo risparmiato in modi più produttivi.

Uber ha davanti a sé tante sfide da affrontare, come risolvere il problema del traffico nelle grandi città americane.

I progetti per gli aeromobili - che differiscono dagli elicotteri in termini di aspetto, caratteristiche tecniche, efficienza e consumo di carburante - sono ancora da finalizzare.