Regionali, Genovese JR: "Campagna M5S solo su impresentabili…poca cosa"

Regolare Commento Stampare

Elezioni regionali 2017. Tanti gli elementi che hanno suscitato grande clamore a Messina durante questa nuova tornata elettorale, dal numero di voti preso da Luigi Genovese, figlio di Francantonio, alla mancata elezione di diversi volti noti della politica nostrana. Genovese si difende ancora: "Io non ho alcuna condanna e impresentabile non lo sono". Sono molto contento del risultato, abbiamo confermato i voti che prese mio zio, Franco Rinaldi nelle regionali del 2012. Baby Genovese, 21 anni e studente della Luiss, candidato con Forza Italia, secondo quanto trapela dalla sua segreteria, avrebbe ottenuto oltre 17 mila preferenze, quando lo spoglio è quasi terminato. "Mio padre, a dir il vero, non lo è nemmeno perché ha una condanna in primo grado e non una sentenza definitiva.Comunque penso di aver raccolto consenso personale anche mio, sopratutto tra i giovani".

I 5 stelle la definiscono un "impresentabile" insieme a suo padre. "Comunque penso di aver raccolto anche consenso personale mio, soprattutto tra i giovani".

Una "piccola" mano suo padre gliel'avrà data, no?

"Il successo elettorale di Genovese Jr?"

"Abbiamo lavorato insieme, come una famiglia d'altronde". Ai 5 stelle voglio dire: fare una campagna solo sugli impresentabili e' poca cosa. "Conosco tutti quelli che mi hanno votato?"

Perché i 5 stelle sarebbero impresentabili? In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Basta ricordare i tweet del loro assessore 'hater' che minacciavano di bruciare Rosato. Ma lui non deve ringraziare me, bensi' i tanti elettori che hanno creduto nel progetto che porto avanti. A chi mi critica per le vicende giudiziarie di mio padre sull'utilizzo dei fondi della formazione, do solo una risposta: la formazione è stata azzerata, noi siamo usciti dal settore, eppure abbiamo preso un bel po' di voti. Delle sezioni scrutinate il 60 per cento si trova nella città di Messina, la restante parte in provincia.