Elezioni regionali Sicilia, i nomi di tutti i consiglieri eletti

Regolare Commento Stampare

Per i Popolari e autonomisti Giovanni Di Mauro, Roberto Lagalla e Toto Cordaro (clamorosamente ex aequo a Palermo), Carmelo Pullara, Giuseppe Compagnone e Pippo Gennuso.

E alla fine, il nuovo presidente della Regione siciliana Nello Musumeci si ritroverà all'Ars anche la maggioranza risicata per governare.

Sono 70 i deputati eletti nelle ultime consultazioni elettorali dello scorso 5 novembre.

Gli altri 35 staranno quindi all'opposizione.

Gli eletti per Forza Italia sono dunque Giuseppe Milazzo, Gianfranco Micciché, Marianna Caronia, Riccardo Savona, Riccardo Gallo Afflitto, Giuseppe Federico, Alfio Papale, Marco Falcone, Luigi Genovese, Tommaso Calderone, Orazio Ragusa, Rossana Cannata e Stefano Pellegrino. La lista a supporto del neo - presidente Musumeci - "Diventerà bellissima" - conta di 4 neo - deputati: Alessandro Aricò, Giuseppe Galluzzo e Giuseppe Zitelli, accanto al riconfermato Giorgio Assenza.

Tre i seggi conquistati dalla lista che fa capo a Fratelli d'Italia e Noi con Salvini: si tratta di Gaetano Galvagno (Catania), Antonio Catalfamo (Messina) e Tony Rizzotto (Palermo). Angela Foti, Gianina Ciancio e Francesco Cappello certi di essere eletti a Catania, manca ancora il quarto per il ritardo nello spoglio; Elena Pagana (Enna), Valentina Zafarana e Antonino De Luca (Messina), Giampiero Trizzino, Salvatore Siragusa, Luigi Sunseri, Roberta Schillaci (Palermo), Stefania Campo (Ragusa), Stefano Zito e Giorgio Pasqua (Siracusa), Sergio Tancredi e Valentina Palmeri (Trapani).

Il M5s si conferma primo partito in Sicilia con il 26,67% delle preferenze, ma il voto disgiunto a premiare oltremisura rispetto al partito il miglior perdente nella corsa alla poltrona di governatore Giancarlo Cancelleri che ottiene il 34,65% delle preferenze entrando di diritto all'Ars.

Vanno all'Ars anche Elvira Amata e Bernadette Grasso, quarte nelle rispettive liste (Fratelli d'Italia e Forza Italia) ma inserite nel listino del presidente.

CENTROSINISTRA. Limita i danni il centrosinistra che elegge 13 deputati, di cui 11 del Partito Democratico che sono Michele Catanzaro (Agrigento), Giuseppe Arancio (Caltanissetta), Luca Sammartino e Anthony Barbagallo (Catania), Luisa Lantieri (Enna), Franco De Domenico (Messina), Giuseppe Lupo e Antonello Cracolici (Palermo), Nello Dipasquale (Ragusa), Giovanni Cafeo (Siracusa), Baldo Gucciardi (Trapani).

Per i Cento passi Claudio Fava. Sicilia Futura porta a Sala d'Ercole Nicola d'Agostino ed Edy Tamajo. Nessuno stupore, nessuna novità, del resto, nemo propheta in Patria.