Sporting-Juventus, Allegri: "Vincere e qualificarsi sarebbe un gran risultato"

Regolare Commento Stampare

Dopo la bella vittoria di San Siro contro il Milan, i bianconeri domani affronteranno lo Sporting Lisbona in Portogallo per cercare di ipotecare il discorso qualificazione. Se dovesse vincere e qualificarsi, per Allegri sarebbe l'ottava volta in otto tentativi in Champions: "E' un traguardo che mi hanno regalato i giocatori - ha ricordato il tecnico livornese -". In casa gioca in maniera diversa, ha messo in difficoltà il Barcellona e per portare a casa il risultato dovremo gestire bene la partita. Questo mi permette di far riposare giocatori in alcune partite. Su chi interpreterà il ruolo di terzino, Allegri ha aggiunto: "Le soluzioni come terzino sono Sturaro, De Sciglio e Cuadrado". Allegri ha anche detto che "Dybala fa la mezzala quando gioca e quando fa la mezzala, la squadra gioca bene".

"Ha fatto una buona partita con la Spal, mi dà alternative a destra e a sinistra, anche a partita in corso". I ragazzi arrivati sono buoni per il presente e il futuro.

Non tanti per un attaccante forse, ma abbastanza per diventare un titolarissimo della Juventus grazie alla duttilità tattica dimostrata in questi anni anni durante i quali si è trasformato in un esterno a tutto campo. Può giocare bene in molte posizioni, anche come mezz'ala.

"Paulo sta crescendo sul piano delle prestazioni, poi il gol lo può trovare comunque, non è quello che conta. E Mandzukic gioca sempre perché determina". Già all'andata lo Sporting si è dimostrato una squadra interessante; noi abbiamo fatto una bella partita, siamo andati in svantaggio su un'autorete un po' fortuita, poi alla fine abbiamo rischiato anche di farci raggiungere all'ultimo minuto. Riguardo il possibile impiego di Matuidi Allegri ha chiarito: "Devo decidere, ha preso una botta a Milano".