Cia, svelato file su Hitler: sarebbe vivo, fuggito in Sudamerica

Regolare Commento Stampare

Adolf Hitler sarebbe sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale.

Nel file che l'Archivio Nazionale ha reso noto si legge che nel 1953 un agente, nome in codice Cimelody-3, avrebbe comunicato ai suoi superiori di essere stato contattato, il 29 settembre del 1955, "Da un amico fidato" in Colombia.il 29 settembre del 1955. Nella didascalia della foto, l'uomo è indicato come Adolf Schrittelmayor. "Ha poi sostenuto che Hitler ha lasciato la Colombia per l'Argentina intorno a gennaio del 1955". L'amico di Cimelody-3 ha affermato che durante l'ultima parte del settembre 1955, Phillip Citroen, ex ufficiale delle SS, gli ha detto in via confidenziale che Adolph Hitler è ancora vivo. Innegabile la somiglianza del volto nella fotografia con il leader nazista, che i libri di storia vogliono morto suicida all'interno del suo bunker di Berlino nel 1945 insieme alla moglie Eva Braun. La foto allegata al file, datata 1954 e scattata in teoria a Tunga, in Colombia.

I dettagli del documento della Cia, però, sono poco convincenti. Seduto accanto a lui quello che dovrebbe essere l'ex ufficiale delle Ss, Phillip Citroen. Nel documento della Cia infatti, al primo punto, l'agente Cimelody-3 sottolinea di "non essere nella posizione di dare una valutazione d'intelligence dell'informazione, che è stata trasmessa perché di possibile interesse". Lo scienziato americano Nick Bellantoni dell'University of Connecticut, per esempio, nel 2009 ha studiato il frammento di un teschio in possesso dei russi, affermando che molto probabilmente apparteneva a una donna dai 20 ai 40 anni e non a Hitler.