Russiagate, ex capo campagna elettorale Trump si costituisce all'Fbi

Regolare Commento Stampare

Fioccano i primi arresti nell'ambito delle indagini sul Russiagate.

A lui e a Rick Gates, uomo d'affari legato a Trump, era stato chiesto di consegnarsi alle autorità americane.

Il Bureau si è limitato a confermare che Manafort si è consegnato alle 8.15, ora locale, senza fornire altre indicazioni. Non è ancora chiaro di cosa Manafort sia stato accusato ma le accuse sono la dimostrazione di una escalation dell'inchiesta che ha perseguitato Trump nel suo primo anno alla Casa Bianca.

Dopo che Manafort l'ex capo della campagna elettorale di Trump si è costituito, il Procuratore speciale sull'inchiesta Russiagate ha reso noto che sui conti offshore di Manafort sono transitati oltre 75 milioni di dollari. A compromettere la sua posizione sarebbero stati i documenti emersi da un libro paga segreto del Partito delle Regioni che provano come la società di consulenze di Manafort ha ricevuto oltre 12 milioni dal partito filorusso tra il 2012 e il 2014. A stretto giro Manafort si è presentato spontaneamente nella sede dell'Fbi di Washington.

L'ex direttore della campagna elettorale di Donald Trump e il suo ex socio si sono consegnati all'Fbi. Secondo quanto rivelato nei giorni scorsi, tra le accuse vi potrebbe essere quella di riciclaggio.