Legge di Bilancio 2018: ecco il testo definitivo della Manovra

Regolare Commento Stampare

"Al fine di assicurare la tempestiva realizzazione degli interventi per la messa in sicurezza e il risanamento dei siti con presenza di rifiuti radioattivi prodotti da interventi di bonifica di installazioni industriali contaminate da sostanze radioattive a seguito di fusione accidentale di sorgenti radioattive o per il rinvenimento di sorgenti orfane che comportano pericoli rilevanti per la pubblica incolumità - si legge - è istituito un fondo presso il ministero dell'Ambiente volto a finanziare le spese necessarie per questi interventi con una dotazione di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 19 e 20".

MEZZI DI TRASPORTO - Tornano le detrazioni per gli abbonamenti di trasporto. Per il 2018 infatti cresce la soglia di reddito per ottenere il bonus Irpef da 80 euro (ossia 960 euro annui): il limite passa da 24.000 a 24.600 euro per la misura piena del credito Irpef. Per gli statali che superano la soglia dei 26mila euro di reddito, sarà così garantita la sterilizzazione degli 80 euro dall'effetto degli aumenti del rinnovo contrattuale di 85 euro mensili. Per il mondo assicurativo cambiano invece le scadenze, che slittano dal 16 maggio al 16 novembre, per l'acconto della tassa sulle assicurazioni, che sale progressivamente dal 12,5% attuale al 55% per il 2018 e il 2019 e fino al 70% negli anni successivi. Nella manovra anche una proroga al 2018 per le concessioni delle sale scommesse, in attesa di una gara che si dovrebbe svolgere entro settembre.

Detrazioni fino a 250 euro per le spese d'abbonamento di trasporti pubblici locali, regionali e interregionali.

Arriva una proroga di due anni per la cedolare secca al 10% che si applica sui contratti concordati. Come spiega oggi il Sole 24 ore del Lunedì, sono previste 21 modifiche e novità principali con le famiglie e le imprese dovranno per forza "confrontarsi" dal prossimo 1 gennaio 2018, anche se la verà novità confermata è il blocco dell'aumento Iva per il 2018 (riprenderà nel 2019). Le bozze circolate nei giorni scorsi prevedevano invece una stabilizzazione a regime di questo meccanismo. Lo contiene il testo della Legge di Bilancio approdato ieri in Senato. Conferma per il bonus permanente per l'assunzione di giovani under 30: vale per il solo 2018 anche per i contratti stabili a chi non ha ancora compiuto 35 anni. Lo prevede il testo definitivo della manovra.

Tra le novità anche l'agevolazione per gli accordi di rimborso di questi abbonamenti da parte dei datori di lavoro per i propri dipendenti e per i loro familiari, una sorta di "bonus bus-treno", che non entreranno a far parte del reddito da lavoro tassato.

Bonus e agevolazioni fiscali: le detrazioni in Manovra 2018, ecco le novità della Legge di Bilancio. Arriva poi il bonus verde, con una detrazione del 36% delle spese relative per la sistemazione a verde di aree scoperte di edifici e immobili esistenti.

Tra le misure della manovra è compreso anche il bonus energia, che viene prorogato di un anno: scende dal 65% al 50% il bonus energia per infissi, schermi solari, sostituzione impianti climatizzazione.