Roma: branco pesta due migranti in pieno centro a Roma

Regolare Commento Stampare

Per A.M., romano di 18 anni, ritenuto responsabile materiale della violenta aggressione, è scattato l'arresto per il reato di tentato omicidio. Gli agenti dei commissariati Trevi e Colombo hanno bloccato i cinque aggressori a distanza di 40 minuti e a poche centinaia di metri di distanza dal luogo dell'aggressione, in via delle Botteghe Oscure. Gli altri sono stati denunciati per lesioni e sentiti in questura assieme ai testimoni che hanno assistito al pestaggio. I due sono stati avvicinati da cinque ragazzi che li hanno prima offesi con frasi razziste e poi sono passati alle vie di fatto.

Sul posto, dietro una segnalazione, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, che hanno rinvenuto l'uomo, per terra, con diverse ferite: soccorso dal 118 e trasportato in ospedale. Accanto a lui, l'amico egiziano che avrebbe raccontato di aver subito un'aggressione da parte di alcuni ragazzi. Si tratta di un 17enne, tre 18enni e un 19enne. Quattro ragazzi di un'età compresa tra i 17 e i 19 anni sono stati identificati dalla polizia di stato con l'accusa di aver aggredito e picchiato un ragazzo di 27 anni del Bangladesh. Uno di loro - riporta il Secolo d'Italia - è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio: secondo gli investigatori si sarebbe accanito sulla vittima quando era già a terra, colpendola ripetutamente con calci al volto. Un atto che andrebbe ad aggiungersi al grave fatto di Anna Frank, simbolo delle persecuzioni naziste, con indosso la maglietta della Roma.